Home Attivitą Lavori Contatti Articoli
Home
Attivitą
Lavori
Contatti
Articoli
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi.
 

ASCENSORI - NUOVO REGOLAMENTO


ASCENSORISulla Gazzetta Ufficiale (n. 62 del 15 marzo 2017) è stato pubblicato il D.P.R. 10 gennaio 2017, n. 23 "Regolamento concernente modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162, per l'attuazione della direttiva 2014/33/UE relativa agli ascensori ed ai componenti di sicurezza degli ascensori nonché per l'esercizio degli ascensori."

Entrata in vigore del provvedimento il 16/03/2017.

Il nuovo regolamento, in attuazione della direttiva 2014/33/UE, apporta modifiche al DPR n. 162 del 30 aprile 1999, e contiene le nuove disposizioni sugli adempimenti per i nuovi ascensori,  in particolare ai componenti di sicurezza, con l'obiettivo  di garantire un elevato livello di protezione della salute e della sicurezza delle persone e dei beni.

Il decreto è costituito da 5 articoli,  in particolare l'art. 1 introduce modifiche al DPR 30 aprile 1999, n. 162, per l'attuazione della direttiva 2014/33/UE:

a.  aggiorna le norme sulla messa in servizio degli ascensori nonché i requisiti di sicurezza;

b.  definisce nuovi obblighi per installatori, fabbricanti, distributori, operatori;

c.  aggiorna le disposizioni per la conformità degli ascensori ed i loro componenti;

d.  definisce le procedure per la valutazione della conformità di ascensori e componenti per la dichiarazione di conformità UE, dettando anche le regole per la marcatura CE;

e. il Ministero dello Sviluppo Economico unitamente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sono le autorità competenti per le funzioni di vigilanza;

f.  individua l'organismo unico nazionale di accreditamento, Accredia, per la valutazione degli organismi di certificazione;

Le principali novità introdotte dal regolamento:

  • non è previsto l'obbligo di adeguamento per gli ascensori installati prima dell'entrata in vigore del D.P.R. n. 162/1999;
  • non è confermata la norma sulla commissione d'esami per l'abilitazione dei manutentori;
  • sono previsti nuovi obblighi per installatori, fabbricanti, importatori e distributori
  • la conformità dell'ascensore spetterà al fabbricante;
  • i fabbricanti dovranno garantire la conformità dei componenti di sicurezza ed in caso contrario dovranno prevedere il ritiro del componente;
  • gli installatori dovranno conservare tutta la documentazione tecnica che dimostri la conformità dell'impianto;
  • eventuali lavori per problematiche su precisione di fermata e livellamento al piano evidenziati nel corso delle attività di controllo per manutenzione ordinaria, saranno solo suggeriti dai manutentori ma sarà facoltà del condominio eseguirli o meno;

Quindi in definitiva si è scelto di non adeguare gli ascensori installati prima del 1999 dal punto di vista della sicurezza, in quanto la materia è disciplinata non dalla direttiva 2014/33/UE a cui si dà attuazione con il regolamento in esame, ma dalla Raccomandazione 95/216/CE che è atto non vincolante.

La valutazione della conformità resta quindi obbligo esclusivo del fabbricante o dell'installatore.


Site Map